Oligenesi | Scuola di massaggio
Search
Generic filters
Ricostruzione unghie Acrygel: tutti i segreti per unghie spettacolari

Ricostruzione Unghie Acrygel: tutti i segreti per delle unghie spettacolari

Cos'è, come si applica, e quali sono le caratteristiche dell'Acrygel, un sistema di ricostruzione unghie

La ricostruzione delle unghie ha riscosso un enorme successo soprattutto negli ultimi anni, infatti si cerca sempre di trovare delle soluzioni più all’avanguardia per realizzare il migliore lavoro possibile. Vediamo in seguito le caratteristiche dell’Acrygel, un metodo di ricostruzione unghie che è una combinazione tra il gel e l’acrilico.

Sommario

Cos'è l'Acrygel?

L’Acrygel, chiamato anche polygel, è un compromesso tra il gel e l’acrilico, poiché possiede le caratteristiche positive di entrambi, andando ad eliminare invece gli aspetti negativi. Si tratta dell’ultima tendenza in fatto di ricostruzione unghie, poiché è davvero efficace.

L’Acrygel non cola e non possiede odore, e si modella molto semplicemente in quanto ha un’ottima viscosità. Si può asciugare con una lampada LED oppure UV, ed inoltre è compatibile con qualsiasi gel semipermanente. Grazie alla particolarità del materiale garantisce resistenza e forza, adattandosi perfettamente per la ricostruzione delle unghie.

Questo prodotto non scotta come alcuni gel in commercio, si lima facilmente e la sua lavorazione è semplice e precisa. Occorre solamente prestare attenzione quando si modella il prodotto, in quanto potrebbe venire via con facilità, poiché è più morbido rispetto al classico acrilico.

Si modella con un pennello non troppo lungo e si inumidisce con un prodotto particolare. Nel caso in cui si usasse il monomero come liquido si perderebbe però il vantaggio di avere un lavoro inodore.

Qual è la differenza tra Acrygel, gel e acrilico

Qual è la differenza fra acrygel, gel e acrilico?

I metodi più utilizzati per la ricostruzione delle unghie sono fondamentalmente tre, analizziamoli più nel dettaglio:

  1. l’Acrygel: è un ibrido tra il gel e l’acrilico. Possiede le caratteristiche positive di entrambi i prodotti ma non quelle negative, infatti non causa bruciore durante la catalizzazione, e non ha l’odore chimico dell’acrilico. Ha una durezza ed una resistenza tipiche del gel. Occorre preparare l’unghia prima dell’applicazione e poi catalizzare per 60/120 secondi nella lampada UV o LED. Si presenta o come materiale trasparente oppure in un rosa nude. Dopo aver catalizzato l’acrygel si prosegue con la decorazione dell’unghia con semipermanenti o gel colorati;
  2. il gel: è uno dei materiali più utilizzati per la ricostruzione. Si applica una pallina sull’unghia e si trascina verso la fine di questa. Occorre prestare attenzione che il prodotto non coli. In commercio esistono differenti tipologie di colori e densità. Prima dell’applicazione le unghie vanno preparate ed in seguito si può procedere con la ricostruzione, facendo molta attenzione che il prodotto non tocchi la zona delle cuticole. Per l’asciugatura è necessaria la catalizzazione nella lampada UV oppure LED per alcuni secondi;
  3. l’acrilico: è un materiale rigido che si indurisce all’aria, ma che ha come caratteristica il fatto di avere molto odore chimico. Si applica sulle unghie con un pennello, e l’asciugatura avviene in circa 60/120 secondi. Prima dell’applicazione l’unghia va preparata, in seguito poi si inumidisce il pennello e si preleva una pallina di polvere da applicare sull’unghia, questo composto crea una reazione chimica rendendolo modellabile e compatto.

Quali sono i vantaggi della ricostruzione unghie in Acrygel?

I vantaggi della ricostruzione in acrygel sono molteplici. Vediamoli nel dettaglio:

  • l’acrygel è un ottimo prodotto per la ricostruzione dell’unghia, poiché possiede i vantaggi dell’acrilico e del gel, ed inoltre è compatibile con quasi tutti i colori in gel o semipermanenti;
  • si rimuove con molta facilità, in quanto è morbido rispetto al gel classico, inoltre produce meno polvere;
  • non ha nessun odore, e questo è un vantaggio notevole;
  • in fase di catalizzazione non brucia. Nel caso in cui si dovesse avvertire una leggera scottatura è decisamente inferiore rispetto al gel;
  • è indicato per tutte le tipologie di unghie;
  • è resistente più del gel e flessibile più dell’acrilico.
Come si fa la ricostruzione delle unghie in Acrygel

Come si fa una ricostruzione unghie in Acrygel?

L’acrygel è abbastanza semplice da applicare ma comunque necessita di una conoscenza del prodotto e molta precisione. I passaggi per una corretta ricostruzione delle unghie in acrygel sono:

  1. preparare l’unghia, limandola ed eliminando le cuticole;
  2. applicare il primer sulla superficie delle unghie senza andare a toccare la pelle;
  3. inserire la mano nella lampada LED o UV per procedere con la polimerizzazione;
  4. prelevare una pallina di acrygel e depositarla sulle unghie, modellare bene con il pennello precedentemente inumidito con il liquido;
  5. sgrassare le unghie e procedere con la limatura per donare la forma giusta;
  6. far catalizzare per 60/120 secondi;
  7. procedere con l’applicazione del colore che si preferisce in gel o in semipermanente;
  8. dopo aver fissato e sgrassato il colore, si conclude con il Top e si applica un olio per cuticole.
Come si rimuove l'Acrygel

Come si rimuove l'Acrygel?

La rimozione dell’acrygel avviene con la fresa oppure con una lima esattamente come il gel. Ma questo prodotto si presenta più morbido e produce meno polvere, dunque è semplice da eliminare.

Quanto dura la ricostruzione unghie in Acrygel?

La ricostruzione delle unghie con l’acrygel ha una lunga durata, circa un mese dall’applicazione. Ovviamente si vedrà la ricrescita con il passare delle settimane.

Corsi consigliati di ricostruzione unghie

Di seguito trovi alcuni dei Corsi professionali che Oligenesi ti propone per la ricostruzione delle unghie.
×

Carrello