Oligenesi | Scuola di massaggio

Per Informazioni 800 960 232

Scopri come migliorare i risultati del massaggio al piede aggiungendo delle manovre che arrivano al ginocchio.

I piedi sono il nostro appoggio. Sono quella parte del corpo che ci mette in contatto con il terreno e che ci aiuta a stare in piedi. Tutto il nostro peso grava sui piedi. Ma, nonostante questo, è più facile avere i piedi gonfi quando restiamo seduti a lungo piuttosto che quando camminiamo. Stare seduti per ore blocca la circolazione, favorendo la stasi linfatica, con conseguente rigonfiamento delle caviglie e dei piedi. Per questo motivo non è sufficiente massaggiare i piedi: si ottengono maggiori risultati quando, al massaggio del piede, uniamo qualche manovra che arrivi almeno al ginocchio.

Inoltre, come nelle mani, dalle dita dei piedi arrivano e partono alcuni meridiani energetici della medicina tradizionale cinese ed è per questo che, massaggiando i piedi, possiamo aiutare sia il nostro sistema linfatico nel suo percorso tutto in salita che il nostro organismo a recuperare un po’ di energia.

Come massaggiare i piedi

Vediamo come fare:
1. Mettiamo un po’ di crema o di olio sul palmo delle nostre mani per scaldarle prima di toccare il piede.
2. Procediamo con una presa di contatto della pianta e del dorso del piede arrivando, se possibile, con degli sfioramenti fino al ginocchio.
3. Con i pollici delle mani facciamo dei cerchietti che dalla base delle dita arrivino alla caviglia e al ginocchio.
4. Ripetiamo la stessa manovra sulla pianta del piede.
5. Con i polpastrelli dei pollici andiamo a sfiorare, un po’ più profondamente, gli spazi interossei presenti sul dorso del piede.
6. Frizioniamo energeticamente la pianta.
7. Facciamo ruotare la caviglia sia in senso orario che antiorario.
8. Facciamo delle trazioni sulle singole dita per sbloccare le articolazioni.
9. Con uno sfioramento portiamoci al ginocchio (se non è possibile arriviamo almeno alla caviglia) e cerchiamo, con le mani ad anello, di spingere la linfa verso l’alto. Partiamo dal ginocchio (o dalla caviglia) e procediamo “a gambero” verso le dita. Si tratta di un movimento leggero ma deciso (movimento di svuotamento).
10. Dalle dita del piede facciamo due spinte consecutive, sempre con le mani ad anello, dalle dita al ginocchio (o alla caviglia).
11. Con il palmo della mano frizioniamo sia il dorso che la pianta del piede, fino al ginocchio (o alla caviglia).
12. Ripetiamo i cerchietti fatti con i pollici sia sul dorso che sulla pianta del piede, fino al ginocchio.
13. Sfioramenti di chiusura. Usciamo dalle dita.

Manovre del Massaggio al Piede

che tipo di massaggio è?

Si tratta di un massaggio che va a lavorare sia sull’aspetto energetico (con lo sblocco delle articolazioni della caviglia e delle dita) sia sull’aspetto fisico del ristagno linfatico e riattiva, inoltre, la circolazione della zona trattata. Non esiste un numero di ripetizioni corretto per ogni manovra: dipende dalla situazione che ci troviamo davanti. Possiamo effettuare questo massaggio su altre persone ma anche come auto-trattamento.

Lavoro del Massaggio al Piede

in conclusione

Ricordiamoci che i nostri piedi sono estremamente importanti e vanno tenuti in considerazione non solo d’estate, ma soprattutto d’inverno… e, come sosteneva Michelangelo, ricordiamoci che: “il piede umano è un’opera d’arte e un capolavoro di ingegneria”, quindi impariamo a trattarlo come merita!

Cura dei Piedi
×

Carrello