Search
Generic filters

Preparazione dell'unghia, uso della nail form, limatura e tanto altro per una ricostruzione unghie perfetta.

Francesca Tagliafierro, Docente per Oligenesi

Articolo di Francesca Tagliafierro,
Direttore Tecnico Settore Nail

Molte persone provano a fare la ricostruzione unghie da autodidatta, spulciando video tutorial qua e là e mettendo insieme le informazioni apprese nei vari social. Ma tutto ciò è sufficiente?

Manicure prima della ricostruzione unghie

come fare la ricostruzione unghie

Per fare una ricostruzione unghie è sempre bene frequentare prima un Corso base di Ricostruzione Unghie, perché le nozioni sono davvero tante e bisogna sapere come muovere le mani che tengono gli strumenti. È necessario anche conoscere i prodotti che si utilizzano per ottenere il risultato che cerchiamo.

Noi consigliamo di iniziare con una buona manicure, che nella ricostruzione unghie deve essere assolutamente a secco, ossia senza ammollo in acqua.

Dopo la manicure, che comprende la preparazione dell’unghia naturale, bisogna inserire una nail form, cioè un supporto adesivo che si modella. La nail form deve incastrarsi perfettamente con l’unghia naturale, come se fosse l’esatto prolungamento di essa. Per ottenere questo risultato è necessario tagliarla per creare lo stesso bordo libero del dito sulla nail form. Bisogna fare attenzione a chiuderla bene, in modo che non si ammacchi. 

Anche l’inclinazione che diamo alla nail form è molto importante. Per creare il prolungamento, infatti, a seconda della forma che vogliamo realizzare, è necessario inclinarla verso l’alto o verso il basso oppure far sì che rimanga dritta. Per questo motivo ogni nail form è dotata di un reticolato, stampato sopra, che ci fa da guida. 

Bisogna fare attenzione perché il calore della lampada può far scollare la nail form, con la conseguenza di perdere la forma dell’unghia che vogliamo realizzare.

STENDERE IL GEL

Quando la nail form è ben ancorata al dito, senza vedere buchi dove non aderisce, mettiamo i preparatori che serviranno a far aderire i prodotti. Siamo così pronti per utilizzare il gel!

Stendiamolo in maniera sottile, così da agganciare la nail form all’unghia, e subito polimerizziamo in lampada secondo la tempistica riportata nella scheda tecnica del gel. Successivamente consigliamo di stringere ancora la nail form, perché sicuramente con il calore si è un po’ allentata. Per forme come la square è d’obbligo quasi sempre effettuare la pinzatura all’uscita dalla lampada per mantenere la curva a forma di C.

Continuiamo a stendere il gel secondo le regole della forma, assicurandoci di applicarlo alla stessa altezza, sia da un lato che dall’altro. Mettere in lampada ogni strato di gel finché non si è riempita tutta la forma.

Una volta steso il gel, è necessario sgrassare lo strato di inibizione per poter limare e livellare il prodotto, dando forma a tutta la struttura che deve acquisire un’armonia tale da far sembrare la ricostruzione un’unghia naturale. Mentre si lima, gli occhi controllano costantemente lo spessore del prodotto per essere sicuri che si lasci la giusta quantità dello stesso.

Lampada per ricostruzione unghie gel
Color Gel per ricostruzione unghie

completare la ricostruzione unghie

La limatura è come una danza, ci vuole tempo per impararla e per allenare gli occhi e la mente. Per limare correttamente bisogna muovere il polso, altrimenti non riusciamo a seguire la linea naturale dell’unghia.

Una buona limatura è sempre seguita da una passata di buffer per rendere il tutto omogeneo e cancellare le rigature della lima.

Limando si produce necessariamente una gran quantità di polvere, nemica numero uno di ogni gel. Per questo motivo prima di stendere qualsiasi gel puliamo le unghie impolverate usando un quadratino di cotone imbevuto di cleaner e una spazzolina.

Ora possiamo stendere il gel color, che deve essere sottile come uno smalto per essere bello. Non dimentichiamo anche che il colore deve risultare omogeneo. Lo scopo della ricostruzione è abbellire le unghie, quindi deve sembrare che l’unghia nasca già colorata. A tal proposito, il colore deve essere steso su tutta l’unghia, senza lasciare punti vuoti come si usa fare a volte con lo smalto classico. 

Una volta colorate le unghie non ci resta altro che sigillare e lucidare, per cui ci servirà un top. il più brillante che troviamo, avendo cura di sgrassare la dispersione se è presente all’uscita dalla lampada.

Come coccola finale usiamo un olio per cuticole, così da idratare la pelle.

Scopri il Corso di Ricostruzione Unghie in Gel

Acquisisci una preparazione sulle più attuali tecniche di ricostruzione unghie attraverso la cartina.
il più richiesto

Disclaimer:

Gli articoli contenuti nel blog hanno un puro scopo divulgativo e/o informativo. Non intendono sostituire il parere del medico o di altri specialisti.

Come fare la ricostruzione unghie
0
    0
    Il tuo Carrello
    Il tuo Carrello è vuoto
      Calculate Shipping
      Inserisci un Codice Promozionale
      ×

      Carrello