Search
Generic filters
Le basi del Trucco Cinematografico

Le basi del Trucco Cinematografico

Il mondo del make up è talmente vasto che, spesso, nemmeno ci si rende conto della sua potenzialità enorme.

Esiste una branca di questo settore che spesso suscita molta curiosità: questa è il Trucco Cinematografico. Esso è infatti un comparto molto richiesto, visto che l’industria del cinema e della tv è in continua espansione.

Nei paragrafi successivi andremo ad analizzare vari aspetti del Trucco Cinematografico e, soprattutto, come è possibile diventare truccatori cinematografici!

Sommario

La storia e le origini del Trucco Cinematografico

Prima di procedere con le nozioni tecniche, sarà utile dare un occhio anche alle origini del Trucco Cinematorgrafico. Il mondo del make up, infatti, non è fatto solo di pratica, ma anche di teoria.

Il Trucco Cinematografico ha origini molto antiche: nasce in teatro, quando gli attori, illuminati da potenti lampade ad olio, indossavano il cerone per sottolineare i propri tratti del viso. Il cerone veniva utilizzato in quantità massicce e, la sua applicazione, prevedeva strati su strati. Anche coloro che erano seduti particolarmente lontano dal palco, dovevano essere in grado, a livello visivo, di distinguere bene gli attori tra di loro.

Con l’arrivo delle luci a gas, nel diciannovesimo secolo, la tecnica del trucco cambiò radicalmente, pur continuado ad utilizzare i ceroni. Si trattava infatti di luci molto più luminose per cui, le colorazioni del cerone dovevano essere più simili possibile ai vari toni della pelle.

Facciamo adesso un salto temporale. Arriviamo agli inizi del Novecento, quando altri grandi cambiamenti stanno sorgendo. Nasce infatti, il Cinema, l’industria enorme che tutti conosciamo.

Inizialmente, era difficoltoso trovare un make up che potesse valorizzare gli attori: le pellicole erano in bianco e nero, per cui, le varie sfumature (dal grigio chiaro a quello scuro fino ad arrivare al nero) erano complicate da gestire. Gli attori, all’epoca si truccavano da soli, ma era necessario idealizzare nuove tecniche.

Verso il 1910-15 nascono così le primissime case cosmetiche, molte delle quali, sono ancora in piena attività. I primissimi fondotinta liquidi iniziano a farsi spazio ed i ceroni, vengono piano piano abbandonati del tutto.

Quasi contemporaneamente nascono poi: ombretti, ciglia finte, rossetti dalle varie tonalità, etc… Insomma, tutto il necessario per realizzare un trucco full face.

Negli anni ’20 del Novecento, le pellicole, seppur rimanendo ancora in bianco e nero, cambiano e diventano più sensibili alle varianti colori e, inoltre, iniziano le primissime tendenze in fatto di make up look.

Un decennio dopo, quindi verso il 1930, comincia a farsi strada la figura del truccatore professionale. La qualità delle pellicole cambia continuamente e, di conseguenza, anche i cosmetici devono adattarsi a questi cambiamenti. Per cui, l’attore, necessitava di una figura in grado di realizzare un look professionale. Il “fai da te” non era più sufficiente.

Con l’avvento del cinema a colori, le carte si rimescolano ancora e nascono nuovi prodotti.

Non si sviluppa così solo l’industria del cinema, diventando un colosso, ma anche il mondo della cosmetica diventa un business sempre più importante.

Caratteristiche e peculiarità del Trucco Cinematografico

Caratteristiche del Trucco Cinematografico

Le peculiarità del Trucco Cinematografico sono tante. Necessita infatti di una struttura particolare e di approfondite conoscenze.

Il Trucco Cinematografico deve resistere alle forti luci del cinema, al caldo ed alle tante ore di lavoro. Il make up utilizzato è ovviamente professionale ed il truccatore cinematografico, deve essere in grado di scegliere i giusti brands, per prodotti di alta qualtà, e le corrette referenze.

Un fondotinta qualunque non può essere utilizzato all’interno di un set cinematografico.

Un altro punto da trattare è che, il truccatore, è quella figura che deve essere in grado di lavorare in un ampio team di professionisti. Deve infatti collaborare con il tecnico della fotografia e con il regista, ad esempio. Quest’ultimo dovrà inoltre spiegargli come desidera che i suoi attori vengano rappresentati. Il Trucco Cinematografico, infatti, è vastissimo e riesce a rappresentare un singolo personaggio con mille sfaccettature differenti.

Impara a realizzare un Trucco professionale

Attraverso il Percorso Professional Academy Make Up Artist di Oligenesi potrai apprendere tutte le migliori tecniche professionali di Trucco Cinematografico, Fotografico, Artistico e molto altro…

Differenze tra Trucco Tradizionale e Trucco Cinematografico

Il Trucco Tradizionale ed il Trucco Cinematografico sono due mondi totalmente diversi.

Il Trucco Tradizionale ha lo scopo di rendere un viso uniforme, pur comunque mantenendo un effetto naturale. Il volto deve risultare uniforme nei colori e radioso. Il classico “effetto salute“, ma non artefatto. Di base, la tecnica correttiva, lavora sui tratti del viso con lo scopo di “camuffare” i piccoli difetti.

Gli occhi vengono truccati in base ai propri gusti ed in base alle tonalità che meglio si sposano con i colori del nostro volto.

Il Trucco Cinematografico invece, è caratterizzato da un insieme di tecniche che si assimilano solo dopo aver studiato e seguito un corso specifico. È decisamente un trucco pesante e deve resistere alle particolari luci cinematografiche. La coprenza del make up è quasi sempre medio alta e deve essere resistente al sudore, quindi waterproof. Deve riuscire a rimanere intatto e perfetto per svariate ore. Anche il trucco occhi è molto più marcato e ben definito: raramente vengono optati dei look naturali. O meglio, se si sceglie un make up occhi naturale, questo lo è solamente all’apparenza. In realtà, vengono utilizzati svariati prodotti per raggiungere tale risultato.

Rimanendo in tema, il Trucco Cinematografico ha poi tutta una sezione relativa agli effetti speciali. È la parte che un po’ caratterizza il truccatore cinematografico. Gli effetti speciali sono la parte più complessa e necessitano di tantissima manualità, oltre che esperienza sul campo.

È necessario essere in grado di ricreare: ferite di vario genere (e devono essere il più realistiche possibili), saper ricreare l’aspetto di una salma, saper gestire l’uso delle parrucche e posticci, invecchiamento, etc…

Come si impara ad effettuare un Trucco per il cinema?

Un Truccatore Cinematografico dispone già di competenze professionali per quanto riguarda il mondo del trucco.

Tuttavia, per diventarlo è necessario seguire un corso specifico, come il Corso di Trucco Cinematografico di Oligenesi, che sia in grado di insegnare le tante tecniche richieste in questo settore.

Opportunità di lavoro per il Truccatore Cinematografico

Le opportunità di lavoro, sono enormi. Come già detto, il mondo del cinema è in continua espansione e, questa figura, è fondamentale. Per cui, trovare lavoro in questo settore non è difficile!

Opportunità di lavoro per il Truccatore Cinematografico

Dipende, non ci sono tariffari fissi. Di norma, non si scende sotto i 20.000 € annuali. Cifra base chiaramente.

Strumenti e Prodotti per un Trucco professionale

Disclaimer:

Gli articoli contenuti nel blog hanno un puro scopo divulgativo e/o informativo. Non intendono sostituire il parere del medico o di altri specialisti.

Le basi del Trucco Cinematografico
×

Carrello