Search
Generic filters
Manicure Russa: la tecnica a secco per preparare l'unghia

Manicure Russa: la tecnica a secco per preparare l’unghia

La Dry Manicure, è una particolare tecnica di cura delle unghie eseguita a secco tramite l’uso di una fresa professionale.

È una tecnica attualmente molto in voga, poichè risulta essere davvero molto efficace, ed è conosciuta anche con i nomi di Manicure Russa e Kombi Manicure.

Andiamo a scoprire come funziona, come può essere eseguita ed i suoi benefici.

Sommario

Che cos'è la Dry Manicure

Chiamata comunemente anche “Manicure a secco” o “Manicure Russa“, la Dry Manicure è una delle tecniche per la cura delle unghie molto in voga negli ultimi anni, e ciò perché consente di preparare in maniera adeguata il giro cuticole prima di effettuare una ricostruzione o un semipermanente, senza dover ricorrere all’utilizzo di acqua o sostanze oleose.

Ecco quindi da dove deriva la parola Dry Manicure, che infatti, tradotta dall’inglese, significa proprio “manicure a secco“.

Ciò significa che, a differenza di quanto avviene normalmente nella manicure vera e propria, per ammorbidire le cuticole ed eliminarle più facilmente, le mani non vengono messo a mollo, ma si usano bensì degli strumenti più innovativi, in particolare la fresa. Vediamo nei particolari cos’è la Manicure Russa, come si effettua e da dove ha origine.

Le origini della Dry Manicure

Le origini della Dry Manicure sono molto lontane: ha infatti origine dalla Russia, così come suggerisce il l’altro nome (Manicure Russa) con cui viene chiamato questo trattamento.

Questa tecnica è stata infatti ideata dalle onicotecniche russe allo scopo di prolungare la durata di una ricostruzione e/o di una nail art senza alcuna controindicazione per la salute delle unghie. Grazie all’uso della fresa, che rappresenta lo strumento “protagonista” di questa tecnica, la lamina ungueale viene liberata dalla cuticola e l’unghia si rende leggermente più lunga.

Anche l’applicazione dello smalto ne trarrà vantaggio: perché evitando il passaggio dell’ammollo la crescita dell’unghia sembrerà meno evidente, e lo smalto più duraturo.

La Dry Manicure, dunque, può essere eseguita solo da personale esperto perché l’utilizzo della fresa, se effettuato in modo amatoriale, potrebbe danneggiare gravemente le unghie.

Il trattamento di Dry Manicure

Da cosa deriva il vantaggio di questa tecnica? Per capirlo dobbiamo comprendere la morfologia biologica della lamina ungueale: questa, se trattata con liquidi o gel, con il passare dei giorni potrebbe distaccarsi dal gel o da altri prodotti applicati sulla sua superficie.

Tranne nel caso in cui si decida di optare per l’uso di un semplice smalto tradizionale, quando desideriamo sottoporci a un trattamento per le unghie, o farlo ad altre persone, è importante iniziare con un lavaggio accurato delle mani.

A differenza della manicure tradizionale, tuttavia, che richiede l’ammollo prolungato delle mani in acqua per rimuovere le cuticole e pulire i contorni, con la Manicura Russa le mani non vengono tenute a contatto con alcun liquido: nè acqua nè sostanze oleose, e l’esclusione di questo passaggio non le esporrà comunque ad alcun problema.

Dopo aver lavorato i lati delle unghie con la fresa, infatti, come si vedrà successivamente nel dettaglio, si può procedere con la Manicure a secco, che non solo ci aiuterà a ripulire efficacemente il giro cuticole dando alle mani un aspetto estetico molto curato, ma sarà in grado di creare le condizioni migliori per la tenuta ottimale dei prodotti di Nail Art, eliminando fastidiosi e antiestetici sollevamenti.

Manicure Russa: la tecnica a secco per preparare l’unghia

La Dry Manicure consente inoltre di realizzare una stesura del colore “sottocuticola”, in modo da ritardare il più possibile l’effetto della ricrescita delle unghie.

Questa differenza sostanziale con la manicure tradizionale rende la Dry Manicure un’ottima tecnica da realizzare prima di una seduta di applicazione di smalto semipermanente o ricostruzione unghie gel, in considerazione del fatto che l’unghia, essendo porosa come una spugna, ha la tendenza ad assorbire l’umidità dell’acqua e degli oli, rendendo poi difficile l’adesione dei prodotti in gel o semipermanente.

Quando un’onicotecnica esperta deve eseguire una Manicure Russa? In primis quando le cuticole della cliente sono molto estese ed invasive, fino al punto da rendere insufficiente l’uso di un semplice spingipelle, e poi quando si desidera applicare uno smalto e potenziarne la durata, attraverso una tecnica che consente appunto di liberare le unghie dalle cuticole invasive senza il ricorso ad alcuna sostanza liquida e prepararle al meglio al successivo trattamento.

Certamente la tecnica non può essere eseguita nel caso in cui la cliente abbia un giro cuticole infiammato o affetto da lesioni.

Impara ad eseguire la Dry Manicure

Attraverso il Video Corso Online di Manicure Dry di Oligenesi potrai apprendere in maniera del tutto sicura e professionale come eseguire il trattamento di Manicure Russa, e cioè a secco.

Effetto e durata della tecnica di Dry Manicure

Il ricorso ad una Dry Manicure certamente potenzia la durata del trattamento decorativo (la Nail Art) e della ricostruzione eventualmente effettuata sulle unghie.

La tecnica della Manicure a secco infatti, come spesso ribadiscono gli esperti nel settore, viene effettuata per preparare al meglio le unghie al trattamento della nail art o della ricostruzione, saltando il passaggio delle unghie “a mollo”.

Se vengono lasciate a bagno in acqua, infatti, le unghie tendono ad assorbirla e l’applicazione dello smalto potrebbe risultare meno preciso. Anche il colore potrebbe durare di meno, e per questo motivo le cuticole devono essere ammorbidite con un intervento più mirato, utilizzando prodotti appositi e strumenti raffinati di lavoro: in particolare le frese e le soluzioni in gel o creme prive di oli ed acqua, per ammorbidire la pelle intorno alle unghie.

Ciò significa che l’onicotecnica procederà alla pulizia delle mani della cliente tramite l’uso di strumenti manuali abrasivi, in modo da rimuovere le cuticole e preparare la base ungueale per la decorazione successiva.

Con la tecnica della Dry Manicure, lo smalto applicato è in grado di resistere fino a cinque/sette giorni in più. La tenuta del colore è dunque decisamente maggiore.

Manicure Russa: la tecnica a secco per preparare l’unghia

Qual è il costo di una Dry Manicure?

Effettuare la Manicure Russa ha un costo variabile, che è innanzitutto legato dal centro estetico presso cui viene fatto, oltre che, naturalmente, al tipo di trattamento di manicure a cui la cliente decide di sottoporsi. Per una Manicure Dry i prezzi, approssimativamente, si aggirano dai 15 ai 30 euro.

Kit e strumenti per la Dry Manicure

Per fare una Manicure Russa serve innanzitutto un disinfettante per le mani ed uno spingicuticole. Prima di effettuare la ricostruzione unghie e/o una nail art, è infatti importante pulire il giro cuticole con l’uso degli strumenti adeguati.

Le cuticole devono essere rimosse con delle specifiche “punte“: un passaggio che consente di liberare spazio sulla lamina ungueale e renderla pronta per la successiva stesura del colore o della ricostruzione.

Per effettuare la Manicure Russa servono in particolare i seguenti accessori:

  • Kit di Punte per Micromotore (Fresa) per Manicure Dry
  • Micromotore (Fresa)
    • -6%
      Micromotore (Fresa)
    • ,
    • Micromotore (Fresa)
    • 150,00 iva inclusa
    • Aggiungi al carrello

Per quanto riguarda i materiali, in particolare, per la realizzazione di una Manicure Russa servono esclusivamente le punte “diamantate”. Si tratta cioè di strumenti realizzati in titanio, lega di carbonio, silicone o ceramica, e possono essere usati sulla pelle e sulle unghie in modo da rimuovere le pellicine e pulire i valli laterali.

Le punte in silicone, invece, nel settore onicotecnico non sono molto usate, in quanto facilmente sostituibili dalle punte diamantate.

Questi strumenti sono dotati di diversi livelli di abrasività: fine, media e grossa. Si possono usare per levigare la cute intorno alle unghie o per lucidarne la superficie soprastante.

Infine, nella realizzazione di una Dry Manicure, la fresa ha un ruolo fondamentale: ne esistono di diverse forme, materiali e colori, con diversi gradi di abrasività.

Si tratta di dettagli davvero molto importanti: solo un Corso specifico e mirato nel settore può fornire le conoscenze appropriate per la scelta di questi strumenti di lavoro, oltre che, naturalmente, per operare correttamente.

Come imparare la Dry Manicure

La tecnica della Dry Manicure con Fresa deve essere compiuta con estrema attenzione, e soprattutto senza improvvisare: se eseguita da autodidatta, senza averne imparato i passaggi e le modalità d’uso degli accessori, si rischia di fare del male e danneggiare la lamina ungueale o la matrice dell’unghia, anche in considerazione del fatto che, per realizzarla, è necessario lavorare con le punte della fresa molto affilate.

Per questi motivi è altamente consigliata la frequentazione di un corso specifico, come il Corso di Manicure Dry e Semipermanente di Oligenesi, capace di svelare tutti i passaggi fondamentali per realizzare la tecnica e non correre il rischio di danneggiamento unguale.

Con il Corso di Manicure Dry e Semipermanente è possibile imparare la tecnica per utilizzare il micromotore professionale e la fresa, in modo da potenziare le proprie conoscenze nell’ambito della ricostruzione unghie o nell’uso degli smalti semipermanenti.

Un Corso decisamente utile per chi opera nel settore della manicure e della ricostruzione unghie o è appassionato dal settore della nail art.

Disclaimer:

Gli articoli contenuti nel blog hanno un puro scopo divulgativo e/o informativo. Non intendono sostituire il parere del medico o di altri specialisti.

Manicure Russa: la tecnica a secco per preparare l’unghia
0
    0
    Il tuo Carrello
    Il tuo Carrello è vuoto
      Calculate Shipping
      Inserisci un Codice Promozionale
      ×

      Carrello